Populus

Populus
Populus

Populus è una figura comuneentrante e imparziale. In latino significa “popolo”. Questo simbolo geomantico è tradizionalmente associato alla Luna, al Cancro e all’elemento Acqua (freddo umido). Non ha una figura opposta e la sua figura complementare è Via.

In arabo questa figura è denominata jama’a e significa “gruppo di persone, banda, partito, squadra”. In ebraico kehila che significa “congregazione”. In malgascio asombòla o assomboulo e, nel Sikidy, è una figura “principe” (cioè imparziale) che rappresenta l’abbondanza. Ugo di Santalla si riferisce a Populus con il termine congregatio o aggregatio, “mettere insieme, unione, società”.

Significato generale di Populus

Populus evoca l’immagine di una folla di persone. La sua struttura elementare è costituita di soli elementi passivi. Populus rappresenta l’inerzia e l’indifferenza. Questa figura simboleggia la folla. La folla della mente, il pensiero immerso nel confluire di mille sensazioni, l’Io rapito dai sensi. Gli stimoli bombardano la mente sovraccaricandola, e la sensibilità si ammorbidisce, ripiegandosi lentamente su se stessa. La nostalgia del materno si traduce nella ricerca costante di un protezione. Populus è l’individuo succube del destino e la sua metafora è il gesto scaramantico, cioè la mancanza di coordinamento tra il pensiero astratto e l’azione concreta. In questo caso, a differenza di Via, i valori lunari sono più marcati, specialmente da un punto di vista negativo. Andrè Barbault, descrivendo la Luna nel segno del Cancro, sottolinea infatti il rischio dell’animo di restare ancorato al passato, inteso come infanzia, casa o madre. Mentre Lisa Morpurgo descrive il pianeta in questa sede come “un terreno ricettivo dove le sensazione penetrano come acqua in una spugna.” L’analogia con la folla evoca proprio l’immagine dell’Io che si mescola con la moltitudine, in cui “tanta dovizia percettiva”, sottolinea l’astrologa, “può diventare pericolosa”, poiché “i collegamenti si spezzano e alcune percezioni tendono a emergere con connotazioni angosciose, perché non riescono più ad affondare le radici in un rassicurante terreno comune.” Populus dunque rappresenta la depersonalizzazione, cioè la percezione di essere un osservatore esterno della propria esistenza. Il rischio insito di questa figura è quindi quello di creare rapporti di dipendenza, di diventare dipendenti a persone emotivamente rilevanti oppure di indurre gli altri ad uno stato di dipendenza offrendo loro tutto ciò di cui hanno bisogno. Populus simboleggia infatti la sensibilità agli umori altrui che avviene in modo quasi telepatico.

Significati divinatori tradizionali di Populus secondo Regardie e Hartmann

In questa tabella sono elencati i significati divinatori di Populus in relazione a tutte le dodici case astrologiche. In grassetto le interpretazioni di Israel Regardie nel suo “A Practical Guide to Geomantic Divination”, di seguito quelle di Franz Hartmann nel suo “The Principles of Astrological Geomancy”.

I CASA Favorevole per il matrimonio. Vita di durata media. Malattie e cambiamenti di fortuna. Una persona di media statura e robusta.
II CASA Mediamente favorevole. Moderata fortuna, ottenuta con molti problemi. La proprietà rubata non sarà recuperata, né quella che è stato persa. Il ladro non è fuggito, ma è nascosto.
III CASA Piuttosto favorevole. Un numero medio di parenti. Piccoli profitti. Una mente vacillante. Perdite causate dall’inganno.
IV CASA Favorevole in tutto, eccetto che in amore. Un padre malato. Nessuna eredità di beni immobili, ma
profitto in cose legate all’acqua. Problemi legati all’eredità. Nessun successo nel settore minerario.
V CASA Favorevole nella maggior parte dei casi. Posizione ordinaria, né molto redittizia né molto rispettata. Calunnie e pettegolezzi. Aborti spontanei.
VI CASA Favorevole. Malattie fredde, specialmente degli arti inferiori. Un medico incurante. Pericolo di morte. Recupero difficile. Servi disonesti.
VII CASA Favorevole in guerra, altrimenti medio. Una moglie bella e piacevole, ma non molto fedele. Ipocrisia. Finti amori. Nemici impotenti.
VIII CASA Sfavorevole. Morte veloce, forse nell’acqua. Nessuna eredità. Eredità perse da cause legali. La moglie ha pochissima dote.
IX CASA Lettere in arrivo. Sogni ingannevoli. Una persona volgare e grossolana. Indifferenza verso la religione. Scarsa coscienza.
X CASA Favorevole. Re e nobili che perdono le loro posizioni.
Cause noiose. Una madre malata.
XI CASA Favorevole in tutto. Pochi amici, ma molti adulatori. Nessun favore da parte dei superiori.
XII CASA Molto sfavorevole. Nemici deboli e ignobili. Il prigioniero non fuggirà. Pericoli legati all’acqua.