Fortuna Minor

Fortuna Minor
Fortuna Minor

Fortuna Minor è una figura mobileuscente e imparziale. In latino significa “fortuna minore”. Questo simbolo geomantico è tradizionalmente associato al Sole, al Leone e all’elemento Fuoco (caldo secco). La sua figura opposta, e complementare, è Fortuna Major.

In arabo questa figura è denominata el nusra el-kharga e significa “esteriore, esterno, fuori, straniero, superficiale, aiuto, soccorso o assistenza (vittoria esteriore)“. In ebraico kavod yotze che significa “esce l’onore o la fortuna”. In malgascio asóralahy o alaazadi e, nel Sikidy, è una figura “principe” (cioè imparziale) che rappresenta gli anziani, ma anche l’orgoglio e l’ira. Ugo di Santalla si riferisce a Fortuna Minor con il termine auxilium foris o tutela exiens, “aiuto o assistenza esteriore, custodia o protezione esteriore”.

Significato generale di Fortuna Minor

Fortuna Minor evoca l’immagine di una montagna con una bastone sulla cima. La sua struttura elementare è costituita da due elementi attivi, il fuoco e l’aria, e due passivi, l’acqua e la terra. Fortuna Minor rappresenta il successo ottenuto con l’aiuto degli altri, e quindi la dipendenza. Da un punto di vista psicologico questo simbolo esprime la medesima “fortuna” che esprime Fortuna Major ma con alcune limitazioni. L’Io, oltre a rifiutare ogni deriva pessimistica della propria immaginazione, rifiuta anche di concedersi alla sua naturale metamorfosi. L’individuo non intende adattarsi alle circostanze, ma predilige dominarle, senza però riuscirvi. L’ostinazione genera quindi un cortocircuito emotivo che inevitabilmente si traduce in un certo grado di egocentrismo. La passione per la vita può manifestarsi in modo tirannico ed esclusivistico. Il desiderio di fare qualcosa di straordinario è accecante e gli impedisce di esprimersi liberamente come avviene invece nella sua figura opposta e complementare. Fortuna Major non si sottovaluta e accede al successo passando dalla porta principale, senza l’aiuto di nessuno. Fortuna Minor invece è dipendente dal suo habitat e teme che quest’ultimo lo sottovaluti. Tutto ciò si ripercuote con una serie di atteggiamenti, per lo più teatrali, di un Io ipertrofico nel quale l’ottimistica risolutezza, per quanto straordinaria, entra in conflitto con un complesso di inferiorità latente che si traduce in distopia. Possiamo dunque associare Fortuna Minor all’archetipo del Leone di tipo erculeo in cui “la potenza”, scrive Andrè Barbault, “si esplica in senso orizzontale e dà luogo ad un essere realista, fisicamente forte, virile, combattivo, incline alla grandezza materiale, preoccupato delle sole cose terrene, ciò che gli impedisce qualunque sublimazione.” Per Lisa Morpurgo, di fatto, è grave la situazione in cui il Leone “fa dipendere il proprio prestigio dalla vastità del suo ufficio o dallo spessore della sua moquette, perché ciò significa che ha smarrito o sta smarrendo quell’intima certezza della propria dignità che sempre sorresse Sansone schiavo e lo portò alla riscossa con una morte spettacolare.”

Significati divinatori tradizionali di Fortuna Minor secondo Regardie e Hartmann

In questa tabella sono elencati i significati divinatori di Fortuna Minor in relazione a tutte le dodici case astrologiche. In grassetto le interpretazioni di Israel Regardie nel suo “A Practical Guide to Geomantic Divination”, di seguito quelle di Franz Hartmann nel suo “The Principles of Astrological Geomancy”.

I CASA Veloce in vittoria e in amore, ma collerico. Lunga vita, ma molti problemi. Un uomo o una donna di bassa statura.
II CASA Molto favorevole. Soldi, ma anche sperpero. Spese inutili. Il ladro rimane nascosto. I beni rubati non vengono recuperati, o vengono recuperati con grandi problemi.
III CASA Favorevole, ma irato. Problemi e fastidi da parte dei parenti. Pericoli durante il viaggio. Persone affidabili, ma riservate e poco comunicative.
IV CASA Fretta. Piuttosto sfavorevole tranne che per la pace. Perdita di ciò che è stato ereditato dal padre e altri lasciti. Difficoltà nel riottenere beni persi o cose nascoste. Nessun successo nelle miniere.
V CASA Favorevole in tutte le cose. Pochi figli. Nascerà una figlia. Posizione onorevole ma poco remunerativa. Pochi onori e poca fama.
VI CASA Medio in tutto. Malattie sanguigne o coleriche. Il paziente è in pericolo ma fuggirà. Servi onesti ma pigri e inutili.
VII CASA Sfavorevole, eccetto in amore o in guerra. Matrimonio con una donna di buona famiglia, ma problematico. Amore incostante. Tediose cause legali ma dal successo garantito.
VIII CASA Generalmente sfavorevole. Morte in un paese straniero. Lasciti ottenuti con molti problemi e irritazioni. La dote della moglie sarà presto sperperata, o ottenuta con difficoltà.
IX CASA Favorevole, ma collerico. Problemi durante un viaggio. Occupazioni teologiche. Conoscenza imperfetta.
X CASA Favorevole, eccetto per la pace. Grandi onori, ma fortuna instabile. Tediosi casi di legge. Malattia non grave.
XI CASA Favorevole, specialmente in amore. Molti amici, ma poveri e inutili. Favori da persone importanti. Fortuna incostante.
XII CASA Favorevole, eccetto per citare un altro in giudizio. Nemici astuti e intelligenti. Dopo una lunga prigionia il prigioniero ritrova la libertà. Servi inutili. Frequenti cambiamenti.